Informazioni sulle piscine e su come manterere il vostro giardino

I lavori in giardino di aprile

I lavori in giardino di aprile
Clicca per ingrandire

"Aprile, dolce dormire" è un vecchio detto che sicuramente non descrive la situazione delle campagne o di chi intende mantenere il proprio giardini, visto che con l'arrivo della primavera il lavoro per i giardinieri aumenta considerevolmente.

Con il tempo che migliora occorre infatti iniziare ad irrigare le piante più bisognose d'acqua, a partire da quelle in vaso.

Per chi non l'avesse già fatto, occorre anche potare le rose, e rimuovere il legno vecchio dagli arbusti eliminando i rami morti ben riconoscibili dalla mancanza di foglie o gemme. Aprile è anche il mese giusto per potare le siepi di ligustro o di tasso, ed anche per le piante fiorite come le clematidi e la buganvillea. In questo periodo si potano anche gli agrumi, che ovviamente saranno stati oramai liberati dalle protezioni in tessuto-non-tessuto utilizzate per l'inverno o rimessi all'aperto dopo aver svernato in serre protette.

E' importante anche fornire nuova energia alle piante ed al prato, attraverso la concimazione. I bulbi fioriti vanno concimati nel momento di piena fioritura, per poi recidere il fiore nel momento in cui inizia ad appassire, mentre le altre piante (sia in vaso che in terra) vanno da adesso concimate con regolarità, un paio di volte al mese. Le bulbose vanno poi lasciate fino a che le foglie non iniziano ad ingiallire, e solo a quel punto si procederà con la rimozione del bulbo da terra per riporlo ben pulito ed asciutto fino al momento di interrarlo di nuovo.

E' invece il momento di interrare i bulbi a fioritura estive, come l'Agapanthus, la begonia tuberosa, la dalia, il gladiolo, l'Allium. Prima di interrare i bulbi la terra deve essere ben lavorata, ed i bulbi andrebbero piantati non tutti assieme ma a gruppetti ogni dieci-quindici giorni, così che la fioritura avvenga in periodi diversi e possa rendere il vostro giardino fiorito più a lungo.

Se avete delle piantine da mettere a dimora, fatelo adesso: margherite, verbena, gazania, bocca di leone, dalia, petunie ed altre si possono acquistare nei vivai e piantare in terra o in vaso, così come tutte le piante aromatiche che oltre ad abbellire il vostro giardino vi permetteranno di arricchire la vostra cucina: lavanda, timo, salvia, timo, ramerino (o rosmarino) e menta.

Purtroppo con il ritorno delle temperature miti tornano anche i parassiti e le malattie delle piante. Innanzitutto ricordiamo che i trattamenti con insetticidi dono da limitare al massimo, perchè anche in piccole dosi sono dannosi per l'uomo e per gli animali. In ogni caso gli insetticidi non vanno usati sulle piante nel periodo della fioritura perchè sono tossici anche per gli insetti impollinatori e a volte anche per i germogli delle piante. Dunque usargli con parsimonia e sempre in giornate calme e senza vento.

Validi sostituti sono prodotti come lo zolfo e la poltiglia bordolese, che agiscono contro le infezioni fungine, il macerato di propoli ed il sapone di marsiglia contro gli insetti.


Data pubblicazione: 04 aprile 2008
 
STRUMENTI
  Stampa l'articolo
Invia ad un amico  Invia per email

NAVIGAZIONE
Home
   Giardino
     Calendario lavori