Informazioni sulle piscine e su come manterere il vostro giardino

La Cina ed i fiori: grande sviluppo, ma rimane il divario

Lo scorso settembre si è tenuta la Kunming International Flower Exhibition, a cui hanno partecipato alcune aziende europee e l’Ufficio Olandese dei Fiori. L’Unione Europea ha sostenuto e contribuito, anche sotto l’aspetto economico, alla partecipazione di quest’ultimo con uno stand informativo ed un seminario.

L’opinione generale delle aziende europee presenti a Kunming è che lo sviluppo della coltivazione di fiori e delle vendite in Cina sia irrefrenabile, ma che al momento il divario tra la coltivazione cinese e quella europea sia ancora enorme. In quasi tutti i campi, come in quelli della qualità, della tecnica di coltivazione, della logistica e dell’assortimento, i cinesi dovranno ancora lavorare tanto. Anche la regolarizzazione dei diritti degli ibridatori è ancora insufficiente. Per questo gli argomenti del seminario sono stati: qualità, diritti degli ibridatori e logistica.

Il governo cinese ha grandi progetti per la coltivazione di fiori nella provincia Yunnan nel sud-ovest. L’area intorno alla capitale di Yunnan, Kunming, dovrà diventare il centro della coltivazione di fiori in Asia.

Grazie a questi grandi progetti per la coltivazione di fiori, alcune aziende selezionatrici europee hanno avviato delle attività in Yunnan. Generalmente si tratta di joint venture con aziende cinesi, come hanno fatto, per esempio, una grossa azienda selezionatrice di Anthurium, un coltivatore di bulbi importante ed alcune aziende selezionatrici di rose, tutti provenienti dall’Europa. Tante altre aziende hanno la stessa intenzione, ma vengono frenate dalla scarsa protezione delle specie, tutela che in Cina non viene garantita. Anche in questo campo, però, la situazione sta migliorando.

La provincia dello Yunnan è molto interessante, grazie al clima dell’area che si trova a circa 1.900 metri sopra il livello del mare; non è quasi mai troppo caldo e gli inverni sono miti. Grazie al cambiamento graduale del clima dal nord al sud è possibile coltivare quasi tutto: nel nord è più freddo ed in inverno si possono coltivare bulbi, mentre nel sud il clima è subtropicale e si coltivano i fiori tropicali, quali la Heliconia.

Secondo i numeri più recenti delle autorità dello Yunnan, la coltivazione di fiori occupa circa 20.000 ha con una produzione di 4,1 miliardi di steli. La stessa fonte rivela che nel 2002 erano soltanto 2,3 miliardi di steli.

In base alle stime delle autorità cinesi, lo Yunnan vale il 50% della produzione di fiori recisi cinesi. Per snellire le vendite, vicino a Kunming con l’aiuto di un’asta europea, hanno costruito un’asta di fiori seguendo l’esempio europeo, completa di un centro logistico.

Le aree di coltivazione più importanti dello Yunnan si trovano intorno alla città di Kunming, un po’ più a sud nei pressi di Yuxi (fiori recisi come le rose, i garofani ed i gigli), nel nord vicino alla città più fredda di Lijiang si coltivano tanti bulbi, e nel sud nelle vicinanze delle città di Jinhong, Yuanjiang ed Hekou si trovano i fiori tropicali.


Data pubblicazione: 28 gennaio 2008
 
STRUMENTI
  Stampa l'articolo
Invia ad un amico  Invia per email

NAVIGAZIONE
Home
   Giardino
     Notizie