Informazioni sulle piscine e su come manterere il vostro giardino

Come coltivare il basilico

Come coltivare il basilico
Clicca per ingrandire

Marzo è il mese ideale per seminare il basilico, utilizzando una coltura protetta fino a che non sarà germinato. Questa pianta aromatica, da tempo parte integrante della cultura culinaria italiana e mediterranea, è semplice da coltivare non solo nell'orto, ma anche in vaso da tenere in balcone o addirittura sul davanzale di una finestra. Il basilico ama un'esposizione al sole ma non temperature troppo elevate, ed ha bispogno di un controllo costante dell'acqua, tale da mantenere la terra sempre umida ma senza esagerare, visto che le radici temono il ristagno di acqua: occorrerà dunque avere un terreno ben drenato, e nel caso di coltura in vaso va fatta attenzione a non lasciare acqua nel sottovaso.

Coltivarsi da soli il basilico è certamente una soluzione pratica ed economica per chi ama cucinare con questa pianta aromatica, visto il costo spropositato nel reparto ortofrutta del supermercato. Fra l'altro il piacere di farsi in casa un meraviglioso pesto alla ligure è insuperabile adoperando le piantine di basilico del proprio orto.

Per quanto riguarda la concimatura, il basilico è una pianta davvero di poche pretese: se la terra usata è di buona qualità, non occorre aggiungere altro, e la cura si può limitare a recidere gli apici e togliere i fiori dalla pianta, cosa che gli permetterà di durare più a lungo perchè dopo aver dato i frutti termina il ciclo vitale della pianta.


Data pubblicazione: 13 aprile 2011
 
STRUMENTI
  Stampa l'articolo
Invia ad un amico  Invia per email

NAVIGAZIONE
Home
   Giardino
     L'orto