Informazioni sulle piscine e su come manterere il vostro giardino

Rivestimenti per piscine: le piastrelle

Rivestimenti per piscine: le piastrelle
Clicca per ingrandire
Una piscina con rivestimento in piastrelle ha senza dubbio un fascino particolare e senza tempo, ed esprime la cura delle realizzazioni artigianali. Questo tipo di costruzione però va progettato attentamente, e richiede materiali di alta qualità e manodopera qualificata, per non rischiare di ritrovarsi molto presto con una piscina bisognosa di costose e lunghe riparazioni.

Che si tratti di mattonelle o di mosaici, i rivestimenti per piscina devono avere alcune caratteristiche particolari per popersi adattare a questa funzione. Le piastrelle utilizzate per rivestire una piscina infatti sono sottoposte a importanti sollecitazioni, sia meccaniche che chimiche. Le sollecitazioni meccaniche sono ovviamente dovute alla pressione dell'acqua, ma anche all'eventuale elasticità della struttura solitamente in cemento armato.

Importantissima anche la resistenza agli agenti chimici presenti nell'acqua di una piscina, di cui il cloro è senz'altro uno dei più aggressivi verso materiali e pigmenti. Oltre a queste caratteristiche fondamentali, le mattonelle per rivestire una piscina devono essere anche antiscivolo e avere una superficie non porosa per evitare problemi igienici.

Solitamente sono utilizzati materiali come il gres porcellanato ed il clinker, poco porosi e resistenti anche ad un eventuale gelo invernale se la piscina si trova all'aperto.

Se realizzata da mani competenti, una piscina rivestita in piastrelle avrà una lunga durata e soprattutto offrirà al vostro giardino un'atmosfera davvero unica e personalizzata, difficile da riprodurre con tecniche più pratiche come i liner in PVC.

Data pubblicazione: 15 aprile 2010
 
STRUMENTI
  Stampa l'articolo
Invia ad un amico  Invia per email

NAVIGAZIONE
Home
   Piscina