Informazioni sulle piscine e su come manterere il vostro giardino

Piscina fuoriterra, che succede all'erba?

Piscina fuoriterra, che succede all'erba?
Clicca per ingrandire

Un nostro lettore ci scrive chiedendosi cosa succede al manto erboso del proprio giardino quando d'estate si decida di installare una piscina fuori terra.

La domanda ci permette di fare alcuni chiarimenti utili su questo tipo di piscine, che si sta diffondendo sempre di più anche per via dell'arrivo sul mercato di molti prodotti a prezzi decisamente interessanti.

La prima precisazione è che difficilmente una piscina fuoriterra potrà essere smontata alla fine dell'estate e rimontata correttamente all'inizio della stagione successiva. Lo smontaggio e rimontaggio è infatti un'operazione del tutto eccezionale, soprattutto per le piscine di dimensioni superiori a 3 metri di diametro.

Tenete presente infatti che riavvolgere la paratia metallica della piscina per il rimessaggio invernale sarà davvero difficile, per via del peso e della tendenza del metallo a ritornare nella posizione originale. Se dunque il montaggio può essere fatto agevolmente da due-tre persone assolutamente inesperte, lo smontaggio richiede senz'altro un po' più di malizia e di manovalanza.

Anche nel caso di piscine di piccole dimensioni, è comunque bene prevedere un livellamento del terreno o un fondo sabbioso dove appoggiare la base della piscina, ed in entrambi i casi l'erba sottostante alla fine della stagione sarà irrimediabilmente rovinata.

Insomma, a meno che non decidiate di comperare una di quelle piccole piscine con bordo gonfiabile (interamente in vinile, senza sostegni o parti metalliche o in resina), sarà bene prevedere di manternerla in posizione per tutto l'inverno, adottando gli opportuni accorgimenti.


Data pubblicazione: 16 febbraio 2009
 
STRUMENTI
  Stampa l'articolo
Invia ad un amico  Invia per email

NAVIGAZIONE
Home
   Piscina
     Piscine fuori terra